Total Pageviews

Saturday, September 18, 2010

E' molto tempo - troppo lungo veramente - da quando ho scritto qualche parola qui. Ho scritto l'ultima posta qui piu'd'un anno fa. Ho quasi dimenticato il mio italiano. Ho bisogno di praticare questa bellissima lingua ancora una volta. Sono veramente fuori esercizio. Mercoledi' scorso un amico ed io abbiamo iscritto per un corso d'italiano nell' Istituto Italiano di Cultura qua a Dublino.

Anche sono andato allo scambio linguistico - italiano/inglese - nella biblioteca centrale di Dublino lunedi' scorso e ho incontrato alcuni italiani dalla Sardegna, dalla Costa Smeralda.

La Costa Smeralda è la recente denominazione del tratto costiero della Sardegna nord-orientale (Gallura), localmente conosciuta col nome gallurese "monti di mola" (pietra di macina).
E' compresa completamente nel territorio comunale di Arzachena e forma una penisola che si estende dall'omonimo golfo, a quello di Cugnana. Il Consorizio Costa Smeralda, nato nel 1962 per mano del principe Ismaelita Karim Aga Khan, ha dato una notevole spinta propulsiva all'industria vacanziera della Sardegna, trasformando questo lembo di terra in un'importante e rinomata zona di villeggiatura. Nei suoi 88 km di pittoresca costa presenta, frequenti insenature, promontori, numerose isole e possiede grandiose strutture alberghiere (fonte: Wikipedia).
Anche ho letto il seguito nel Wiki e ci sono molte parole interessanti la' che posso imparare:

Il gallurese è un idioma essenzialmente corso, parlato in Gallura (Gaddura), nella parte nord-orientale della Sardegna e si avvicina più particolarmente al dialetto oltramontano parlato nella parte meridionale della Corsica, in particolare nei distretti di Sartena e dell'Alta Rocca. La sua più antica documentazione letteraria risale ai primi decenni del Settecento ed è costituita da componimenti poetici ma vari documenti bassomedievali inducono a datarne la formazione - almeno nei suoi tratti fondamentali - ai primi decenni del Quattrocento. (Vedi questo link qui: Gallurese)
L'uno dei Sardi che ho incontrati nella biblioteca centrale era di Porto Cervo che è una frazione del comune di Arzachena,  nella Sardegna nord-orientale, regione storico-geografica conosciuta col nome di Gallura. È il principale centro della Costa Smeralda e ha una popolazione residente inferiore ai 200 abitanti.  Un altro uomo che ho incontrato era di Stintino che è un comune di 1.606 della provincia di Sassari.  Lui mi ha detto che era venuto a Dublino per imparare inglese e nelle sue proprie parole "per sbloccare la pronuncia" di quella lingua. Anche questi giovani mi ha detto che i Sardi mangiano la carne dell' asino e del cavallo e che queste carni erano molto gustose. 

Ho imparato anche il detto comune: "Tutto il mondo e' paese."

Wednesday, September 09, 2009

Alla Ricerca della Pace 7




La Tigre Celtica e' veramente morta. Penso che questa tigre fosse sempre un mito. Mentre il periodo di questa bestia mitica tutta la popolazione credeva che l'Irlanda era ricca ma in realta' tutta l'economia del paese si era bassata sulla costruzione edilizia. Adesso ci sono molti appartamenti e condomini vuoti e molti di piu' incompleti. l'industria edilizia ha costrutto troppo. I bancieri hanno dato in prestito troppo denaro ed anche i clienti hanno preso in prestito troppo. In effetti le banche hanno dato in prestito soldi ai costruttori ad anche ai compratori. Alla fine c'erano troppi appartamenti e troppi condomini e nessuno ho potuto pagare. Poi e' successo la crisi economica mondiale. Adesso siamo veramente in rovina.

Tuttavia ci sono molte cose piu' importanti che la prosperita' e il successo economico - come la salute e la pace dello spirito. Vorrei finire questa piccola posta con qualche citazione dai saggi:


Sdraiati al buio e ascolta la pioggia, il rumore delle auto che passono, la quiete delle foglie. Dimentica decisioni, congetture, la tirannia del tempo. Il mondo oltre le finestre avvolge il tuo silenzio e ti sostiene dolcemente. (Pam Brown, 1928)



Il limpido fiume si curva attorno al villaggio: le lunghe giornate estive sono bellissime. Le rondini si lanciano dalle grondaie, i gabbiani si dirigono verso il mare. Questa e' la medicina che cura tutti i mali. Chi puo' chiedere di piu'. Tu Fu


Niente vale piu' di questo giorno. Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832)




Sopra ho messo una foto che ho presa della chiesa a Isca Marina.

Sunday, August 30, 2009

Alla Ricerca della Pace 6




Sono appena tornato in Irlanda dopo una vacanza di un mese in Calabria dove i miei fratelli ed io abbiamo comprato un appartamento. Il nostro appartamento nuovo e' situato in un piccolo posto chiamato Isca Marina non lontano dalla citta' di Soverato. Sono rimasto da solo a Isca per due settemane ma mio fratello Patrick ha passato due settimane con me (le due nel mezzo). Passare del tempo da solo e' veramente un lusso per me. Penso che ci sia bisogno della calma e della tranquillita' questi giorni stressanti di oggi.

Communque ho passato qualche ora rilassante al giorno sulla spiaggia bianca e bellissima di Isca Marina. Non mi piace andare alla spiaggia nel mattino perché era troppo caldo per me. Ho passato la mattinata con la lettura o forse la scrittura. Preferisco andare alla spiagga nel pomeriggio dalle quattro alle sei o alle sette. Adesso sono un po' abbronzato.

Pero ecco qualche citazione sulla pace, sulla calma o sulla tranquillita':

Ascolta in silenzio. Stai fermo e apri la mente... Lasciati
sprofondare nella pace che ti aspetta oltre i pensieri, gli avvenimenti, i suoni
frenetici e tumultuosi di questo pazzo mondo.

(Da Un Corso In Miracoli)
(Calma: Piccoli Libri del Cuore.)

Esiste un silenzio che il mondo non puo' violare. Esiste una pace
antica che non hai smarrito e che porti nel cuore.

(Ibid.)

Davanti a me la pace Dietro di me la pace Sotto di me la pace Sopra di me
La pace Intorno a me la pace.

(Preghiera Navajo, ibid.)


Mentre mi riposavo sulla spiaggia ascoltevo il suono del mare che mi sembrava simile alla respirazione della pianeta'




Sopra ho messo una foto che ho preso del Mar Ionio cinque minuti dal nostro apartamento a Isca

Thursday, July 23, 2009

Alla Ricerca della Pace 5




Piove sempre qui in Irlanda. Mentre scrivo queste parole sta piovendo veramente! Sembra che piova sempre comunque. (Non e' vero in realta' ma sembra!!) Pero' in Italia ci sono sempre cieli azzurri senza nuvole. Sembra che il sole splenda sempre la'. Quindi vado in Italia domani pomeriggio. Come ho gia' detto in una posta precedente i miei fratelli ed io abbiamo comprato un appartimento in un piccolo posto chiamato Isca Marina, circa dieci chilometri a sud di Soverato in Calabria. Non posso piu' attendere essere la'. Ho intenzione di rilassarmi per un mese al mare. La calma e' una cosa molto importante per tutti questi giorni nel mondo moderno che e' molto stressante.



Nel profondo dell'anima, sotto il dolore e la confusione della vita, vi e' un grande, solenne silenzio, un oceano di calma infinita che niente puo' turbare. La pace superiore della natura che "va oltre la compresione".


C.M.C. citato de R.M. Bucke.




Dovremmo avere sempre dentro di noi una grande pace ed essere sempre pronti ad
ascoltarla.


Romano Guardini.




Sopra e'una veduta dalla stazione ferroviaria della bellissima citta' di Soverato.

Wednesday, July 22, 2009

Alla Ricerca della Pace 4







L'origine di tutti i Problemi del modo secondo il Dalai Lama

Secondo la psicologia Buddista l'attaccamento alle cose personali e materiali e' all'origine di tutti i problemi del mondo. Ecco le parole del Dalai Lama in un discorso titolato "Il contributo individuale alla pace nel mondo":



Secondo la psicologia buddista, i problemi che ci troviamo di fronte sono, per la maggior parte conseguenza del nostro desiderio passionale e del nostro attaccamento nei confrontti di cose che consideriamo erroneamente entita' duevoli. Questa tendenza ci porta a ricorrere all'aggressione e alla competizione, che riteniamo strumenti di securo successo. Si tratta di un atteggiamento psicologico che trova velocemente applicazione nella pratica e ha come logica consequenza la tendenza sempre piu' diffusa all'aggressione. Sono schemi psicologici connaturati alla psiche umana, ma che soprattutto in epoca moderna hanno trovato applicazione pratica. Cosa possiamo fare per controllare e regolare "veleni" come la delusione, l'invidia e l'aggressivita'? E' importante capirlo, poiché sono proprio loro all'origine di tutti i problemi del mondo.


(Dalai Lama: Il Mio Tibet Libero, Urra - Apogeo s.r.l., 2008, p. 95-96)





Sopra ancora un' altra foto del cielo magnifico nel Phonenix Park qui a Dublino. Ho preso questa foto recentemente! Anche questa foto e' calmante!

Monday, July 20, 2009

Ancora Una Volta Nel Bel Paese




Cari lettori, speriamo, io ed mio fratello minore, Patrick, di andare ancora una volta in Italia. Abbiamo comprato un bel appartamento a Isca Marina, un piccolo posto sullo Ionio. I contratti sono firmati adesso e poi possiamo tornare in Calabria per passare qualche settimana li'. C'erano alcuni piccoli problemi ma credo che tutti siano stati risoluti adesso. Agosto e' un po caldo ma dobbiamo tornare in Italia perché ci sono molte cose da fare - l'acquisto di una cucina, una tavola e delle siede, cosi' come questi i letti ecc.

Ci piace molto avere un appartamento in Calabria a Isca Marina perche' e' un posto bellissimo, non sciupato o non deteriorato dal turismo o dal commercio.

Quest' appartamento nel Sud d'Italia e' un posto per me dove posso rilassarmi e anche dove posso entrare dentro di me e trovare una grande pace. Finiro' questa posta con un proverbio di Mozart:





Quando sono veramente me stesso, completamente solo, di buonumore... allora fluiscono in abbondanza le idee migliori.

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)




Ho messo sopra una foto recente del cielo che ho presa nel parco Phoenix qui a Dublino. E' una foto molto calmante.

Tuesday, June 30, 2009

Alla Ricerca della Pace 3




La volta scorsa che i miei fratelli erano in Italia hanno comprato per me un piccolo libro intitolato Dalai Lama: Il mio Tibet libero: Un appello di umanita' e tolleranza (Urra, 2008) e mi pace molto lo leggere. E' un libro molto chiaro, scritto in uno stile semplice ma e' pieno di saggezza. Io sono quasi buddista e mi piace molto la pace che il Dalai Lama possiede. Lui ha un sorrido smagliante e mi sembra che sorrida sempre. Ecco qualche parola del suo discorso al Parlamento Europo di Strasburgo, 14 Ottobre 2001:

La communita umana sembra senza dubbio essere giunta a un momento di svolta della sua storia. Il mondo odierno di chiede di accettare l'idea che tutti gli esseri umani sono parte di una stessa famiglia. In passato, le communita' potevano ancora immaginarsi fondamentalmente separate le une dalle altre. Oggi, invece, come ci hanno insegnato i tragici eventi accaduti negli Stati Uniti, qulsiasi cosa accada in una determinata regione finisce per influenzare molte atre aree. I Paesi del mondo sono sempre piu' interdependenti. Alla luce di questa nuova situazione, la difesa dell'interesse personale rende ovviamente indispensabile considerare anche l'interesse degli altri. Se non iniziamo a coltivare e premuovere un senso di responsabilita' universale, il futuro e' in pericolo. (Op. cit., 46)

Dobbiamo tutti coltivare un senso di responsabilita' universale - In nostra scuola qui a Dublino abbiamo fatto un legame con una piccolo posto chiamato Kabwe in Zambia. Questa attività benefica (o di beneficenza) ha un sito di internet - clicca qui per vederlo: Zamda




Monday, June 29, 2009

Alla Ricerca della Pace 2




Questi giorni d'estate sono buoni - fa bel tempo qui in irlanda ed i previsioni del tempo danno tempo abbastanza buono per domani. Io lavoro nel mio giardiano e insolitamente il sole brilla davvero oggi. Continuo a leggere il piccolo libro intitolato Calma, una pubblicazione di EdiCart, 2006, una traduzione dal inglese di Silvana Canzi.

L'introduzione di questo libro e' corta e' la metto qua:



Quello che avete tra le mani e' un libro minusculo, ma in queste 368 pagine sono raccolti i migliori versi mai scritti sulla calma, sulla pace, sulla bellezza serena, sulla meditazione e sulla saggezza. E' un libro in cui immergersi in continuazione, per celebrare le meraviglie della vita per portare la sensazione di pace che infonde nel caotico mondo che ci circonda.


E adesso alcune riflessioni dal libro:



  • Mi chiedi perché costruisco la casa nei boschi ed io sorrido, e non parlo, ed anche la mia anima e' tranquilla: vive nell'altro mondo , quello che nessuno possiede. L'albero di pesco fiorisce. L'acqua scorre. Li Po



  • La Pace c'e' quando il tempo che scorre non ha importanza.

Maria Schell da Time del 3 Marzo 1958




Sopra ho messo una foto che ho preso in Toscana due anni fa!






Alla Ricerca della Pace 1




I miei fratelli ed io abbiamo comprato una piccola casa in Calabria, in un piccolo posto chiamato Isca Marina circa dieci chilometri al sud della cittá di Soverato. Come i lettori di questa posta possano vedere - mi chiamo Tim Quinlan. Sono irlandese e mi piaccono il vino, il cibo, il sole ed il mare del bel paese e sopratutto la vita italiana - la bella far niente d'estate! Veramente mi mancanno queste bellissime cose.

Ho cinquantuno anni e spero di andare in Italia ogni estate ed anche al Natale ed alla Pasqua. Almeno posso rilassarmi durante i miei mesi di vacanza dal lavoro. Ho bisogno del rilassamento, perché lavoro come insegnante d'alunni che soffrono d'autismo.

Qualche anno fa ho comprato un piccolo libro bellissimo intitolatto semplicemente "Calma." Ho deciso mettere alcune gemme di saggezza dal libro qui nel mio blog. Quindi comincio:



  • Niente vale piu' di questo giorno

(Johann Wolgang von Goethe, 1749-1832)




  • Il fatto che non tornera' mai piu', e' cio' che rende la vita cosi' dolce

(Emily Dickinson, 1830 -1886)


Sopra ho messo una fota del mare a Soverato, non lontano dalla nostra casa nuova.

Monday, April 06, 2009

Il Popolo di Abruzzo ha tutta la comprensione del Mondo





Un Collegamento triste tra Irlanda ed Italia:


Stasera ho perso lo scambio linguistico nella biblioteca centrale qui a Dublino, Irlanda. Sono andato nella biblioteca ma la stanza dello scambio era piena e non ho potuto trovare una sedia. Volevo dare agli italiani che frequentano lo scambio la mia comprensione dopo il terremoto orribile e terrificante che e' successo recentamente in Abruzzo. Ho dovuto uscire della biblioteca e sono tornato a casa. Communque, vorrei scrivere qui nel mio blog che il popolo di Abruzzo e tutti gli italiani qui in Irlanda ed a casa in Italia hanno tutti la comprensione d'Irlanda. Vorrei dire a tutti i feriti ed anche a tutti gli sfolatti e dispersi che vi siamo vicini. Vorrei dare anche le nostre condoglianze alle famiglie ed ai parenti dei morti e dei feriti. Un fisico chiamato Gioacchino Giuliani ha detto che questo terremoto si poteva prevedere, ma non lo so veramente. Dobbiamo aspettare il rapporto ufficiale e pubblico. Il sito web del giornale Il Centro dice

Terremoto: oltre 150 morti, 70 mila sfollati
Colpiti ventisei comuni, Onna rasa al suolo



Il Centro lancia una sottoscrizione...


LA CRONACA:

Forte scossa di terremoto di magnitudo 6,3 Richter (8-9 Mercalli), con epicentro al confine tra Lazio e Abruzzo. Crolli e seri danni all'Aquila e provincia, 26 i Comuni colpiti dal sisma. I centri di Onna e Paganica ridotti in macerie. Fonti ospedaliere parlano di 150 morti, 1.500 feriti, 70.000 sfollati. Molti i dispersi, 60 estratti vivi dalle macerie. Frenetico il lavoro dei soccorritori, si scava anche con le mani. Il sindaco dell'Aquila ha invitato tutti i concittadini a lasciare il centro storico. Dichiarato lo stato di emergenza: stanziati 30 milioni. Solidarietà da tutta Italia. (Vedete questo link: Il Centro )




Sopra ho messo una foto dei vigili del fuoco alla ricerca dei sopravvissuti nelle rovini dell'Aquila.

Popular Posts

Search This Blog